Crea sito
Louis Gitanes e il Signore dei Sogni


Solstizio con Korrigan

Per questo giugno, dedichiamo un po’ di spazio sul blog e sulla nostra pagina facebook al nostro primo romanzo, Jacques Korrigan a Brocéliande, la cui storia principale si svolge a cavallo tra il 20 e il 21 giugno 2011, in Francia. Dal 19 al 22 giugno, l’ebook del nostro romanzo, disponibile su ilmiolibro, sarà in promozione a 0,99 €.

La serie di Ja10408570_944649128883182_2132428938340580879_ncques Korrigan è “narrativa leggera”, dove “leggero” non è un genere ma una modalità di racconto, un tono che abbiamo scelto per queste storie. Tutti i romanzi sono centrati sugli eventi importanti della vita: l’amore, la morte, l’amicizia, la difficoltà, la crescita, la sfida e la rivalsa. Il contrario della “narrativa leggera” è la “narrativa drammatica” non quella “impegnata”, perché quello che è trattato con leggerezza, con i toni tenui di un acquarello, può essere terribilmente serio come il tema di un dramma: quello che cambia è l’enfasi. La commedia avventurosa è la strada che ci sembrava più appropriata, perché in questo periodo storico “distopico” troviamo che la leggerezza sia un bene prezioso.

10592972_293880727473883_1278460927357586142_nJacques Korrigan è un etnologo che si trova suo malgrado in mezzo a spie, agenti interpol e gruppi terroristici che cercano di svelare il mistero della leggendaria foresta di Brocéliande, sulla scia delle ricerche sul paranormale condotte dai nazisti tra gli anni Trenta e Quaranta. Il libro si muove quindi tra l’azione, il giallo, il mistero paranormale e la storia di spie ed è difficile da classificare con precisione. Per non scivolare in antipatici spoiler e lasciare al lettore tutte le sorprese dell’intreccio, non racconteremo altro della trama principale.

Nel primo romanzo ci sono ben 11 protagonisti – e senza contare il gatto! – che compongono una squadra internazionale. Per fortuna, il romanzo ha uno spazio molto più ampio del cinema, del teatro 1503984_10202331268457224_1127190742_ne della televisione e in un libro si può tranquillamente evitare il fastidioso accorpamento di mansioni e specializzazioni che rende certi personaggi dei polizieschi, della fantascienza o della fantasy poco plausibili: astrofisici top gun e campioni di arti marziali, artisti esperti di antropometria e geniali ingegneri software e così via. Le dinamiche tra i personaggi occupano spazio e se si vuole ridurre il tempo dedicato al gruppo, bisogna avere piccole squadre. E naturalmente noi non avevamo intenzione di ridurre nulla, anzi ci piace molto la confusione, il confronto. Ci diverte guardare e descrivere l’evoluzione delle relazioni interpersonali, quella particolare crescita di sintonia che permette a un gruppo di superare la somma delle capacità dei suoi componenti. E’ bello fare surf sull’onda del caos relazionale.

10307394_10203941969083733_370038262587540107_nProbabilmente se Jacques Korrigan fosse una serie introspettiva, il primo romanzo sarebbe lungo 1200 pagine. Invece, abbiamo toccato l’universo interiore con quella leggerezza di cui parlavamo, seguendo una versione personale della regola dello scrittore, “non dire, mostra” che per noi diventa “non soffermarti, lascia immaginare”. Non ne facciamo una regola, è una connotazione stilistica e una scelta ben precisa.

Ci auguriamo che questa prima parte della presentazione renda l’idea del tipo di libro di cui parliamo. Adesso l’arduo compito di farvi entrare nalla vicenda senza raccontarvi la trama! In questi caldi giorni di giugno, ci proveremo.

Andrea e Manuela

Vignette realizzate grazie a Bitstrip

 

SOLSTIZIO CON KORRIGAN

10 Giugno, Korrigan e la Bretagna
20 Giugno, Korrigan esploratore del reale
19-22 Giugno, l’ebook del nostro romanzo  in promozione a 0,99 €.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.